Portale Trasparenza Cittā di Giulianova - Comunicazione Inizio Lavori Asseverata - art. 6-bis D.P.R. 380/2001

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Comunicazione Inizio Lavori Asseverata - art. 6-bis D.P.R. 380/2001

Responsabile di procedimento: Ciriolo Lucio
Responsabile di provvedimento: Core Flaviano

Descrizione

Il T.U. dell'Edilizia individua quegli interventi di libera esecuzione per i quali non è necessario alcun titolo abilitativo anche in forma semplificata. In questa tipologia sono ricompresi:

  1. Interventi di Manutenzione Ordinaria;
  2. installazione delle pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 kW;
  3. gli interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio;
  4. i movimenti di terra strettamente pertinenti all’esercizio dell’attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari;
  5. le serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola;
  6. le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni, previa comunicazione di avvio lavori all'amministrazione comunale;
  7. i pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al D.M. n. 1444/68 (lett. d);
  8. aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.

Con l'introduzione del glossario dell'edilizia libera sono stati meglio definiti gli interventi non soggetti a comunicazione. Si segnala che sul sito edilportale.com è disponibile un'utile guida.

Sono invece soggetti a comunicazione ai sensi dell'articolo 6-bis del T.U. dell'Edilizia la realizzazione delle seguenti opere:

  1. gli interventi di manutenzione straordinaria, ivi compresa l’apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell’edificio;
  2. non riconducibili all'elenco di cui agli articoli 6, 10 e 22 del D.P.R. n. 380/2001 (Demolizione fabbricati, ecc);
  3. le opere di cui e con i limiti del Regolamento per Interventi Edilizi Minori) quali:
  • Serre da giardino;
  • Gazebi;
  • Pergolati;
  • Box in legno per ricovero attrezzi da giardini;
  • Tettoia per ricovero autovetture;
  • Dehor;
  • Strutture ombreggianti per parcheggi in zone produttive e terziarie;
  • Tunnel estensibili negli insediamenti produttivi e terziari;
  • Manufatti per la detenzione dei cani e/o di animali di bassa corte;
  • Manufatti pertinenziali per la coltivazione di piccoli fondi;

non rientranti nel glossario dell'edilizia libera.

Tale comunicazione, denominata “Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata” (C.I.L.A.), è presentata dal Committente (proprietario, o se autorizzato dallo stesso dal comodatario, affittuario, ecc.) allo Sportello Unico dell'Edilizia, compilando in ogni sua parte la modulistica rinvenibile sul sito del Comune di Giulianova. E' necessario che un tecnico abilitato elabori un progetto ed asseveri la conformità delle opere da eseguire agli strumenti urbanistici, ai regolamenti edilizi, alla normativa statale e regionale, alla normativa di settore, ecc.

La realizzazione di lavori senza aver presentato la comunicazione comporta l’applicazione di una sanzione pecuniaria pari a 1.000 euro. Il Committente che effettua la comunicazione durante il corso dei lavori è soggetto al pagamento di una sanzione pari ad 333 euro.

Per manutenzione straordinaria si intende:

  • parziali interventi di consolidamento e risanamento delle strutture verticali esterne ed interne;
  • demolizioni con spostamenti di tramezzi divisori non portanti, anche se comportanti modifiche alle unità immobiliare, frazionamenti e/o fusioni;
  • destinazione o riadattamento di locali interni esistenti a servizi igienici e impianti tecnici;
  • realizzazione ed integrazione di servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche della destinazione d'uso.

Tutto quanto sopra è realizzabile dietro presentazione di una Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata a condizione che non vengano modificate:

  • la forma e della posizione delle aperture esterne;
  • la realizzazione di nuovi vani scala;
  • la posizione, dimensione e pendenza delle scale e delle rampe;
  • il tipo e la pendenza delle coperture;
  • la destinazione d'uso;
  • le parti strutturali dell’edificio.

N.B.:  Tutta l’attività edilizia libera deve comunque rispettare sia le prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali che le altre normative di settore aventi incidenza sull'attività edilizia (norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico e sanitarie, sull’efficienza energetica, nonché le norme in materia di beni paesaggistici e culturali, infatti, qualora l’intervento da realizzare riguardi un immobile tutelato ai sensi della parte II del D. Lgs 42/04 (vincolo culturale e/o archeologico) o l’area ove insiste lo stesso è sottoposta a tutela della parte III del D. Lgs 42/04 (vincolo paesaggistico), prima di dare corso ai lavori è necessario acquisire la relativa autorizzazione. I lavori eseguiti senza autorizzazione da parte della autorità competente alla gestione del vincolo comportano l’applicazione delle sanzioni penali e la rimozione se non compatibili.

Chi contattare

Personale da contattare: Ciriolo Lucio
Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si

Costi per l'utenza

Le Comunicazione, sia essa asseverata o meno, non prevede il pagamento del contributo di costruzione fatto salvo il pagamento dei diritti di segreteria.

Diritti di segreteria dell'importo di € 50,00 (€ 60,00 a far data dal 01/09/2018), da pagarsi mediante versamento sul C.C.P. n. 11537644 intestato a: Comune di Giulianova Servizio di Tesoreria o in alternativa con bonifico bancario (IBAN:  IT08P0542404297000050009246) indicando come causale: CAP264 - CIA art. 6 D.P.R. 380/2001 - Nome e Cognome richiedente

Modulistica per il procedimento

Il modulo è obbligatorio nei casi in cui l'utente intenda utilizzare il canale telematico per l'invio della documentazione.

Regolamenti per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: http://www.giulianova.cportal.it
Contenuto inserito il 27-09-2013 aggiornato al 08-08-2018
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Corso Garibaldi, 109 - 64021 Giulianova (TE)
PEC protocollogenerale@comunedigiulianova.it
Centralino +39.085.80211
P. IVA 00114930670
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it