Portale Trasparenza Cittā di Giulianova - accesso ai documenti amministrativi

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

accesso ai documenti amministrativi

Responsabile di procedimento: Mastropietro Maria Angela
Responsabile di provvedimento: Mastropietro Maria Angela

Descrizione

L'accesso ai documenti amministrativi é il diritto di poter consultare o avere copia dei documenti dalla pubblica amministrazione.

L’art. 2 del regolamento di accesso agli atti detta le modalità di esercizio del diritto di informazione e di accesso ai documenti amministrativi adottati dal Comune di Giulianova ed a quelli dallo stesso utilizzati e/o detenuti per il conseguimento dei propri fini.

Il Comune di Giulianova garantisce il diritto di accesso ai documenti amministrativi mediante visione o estrazione di copia ovvero secondo altre modalità idonee a consentirne l’esame.

Assicura, inoltre, il diritto di accesso alle informazioni sullo stato degli atti e dei procedimenti, su domande, istanze, progetti o provvedimenti.

L'accesso ai documenti amministrativi è consentito a chi (cittadino, straniero, apolide) abbia un interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti. Questo vuol dire che la posizione di chi chiede l'accesso deve essere protetta almeno a livello amministrativo. Quindi, potrà accedere agli atti non solo chi può iniziare un ricorso giurisdizionale o amministrativo, ma anche chi  può partecipare ad un determinato procedimento amministrativo.

L'accesso ai documenti non può però essere considerato come un'azione popolare diretta a consentire una specie di controllo generalizzato sull'attività amministrativa, perché è sempre necessaria l'esistenza di una situazione giuridica per la cui tutela si chiede l'accesso.

Quindi, può accedere agli atti della pubblica amministrazione chi può dimostrare che il provvedimento e/o gli atti che si svolgono all'interno del procedimento, abbiano effetti diretti o indiretti anche nei suoi confronti. Per questo, il diritto di accesso può essere esercitato anche indipendentemente dalla lesione della posizione giuridica del richiedente, e quindi, a maggior ragione, dalla attualità della lesione.

Sono oggetto d'accesso tutti i documenti amministrativi, ad eccezione di quei documenti che rientrano in una delle categorie di documenti sottratti all'accesso ai sensi dell'art.24 della legge n.241 del 1990, identificati in appositi regolamenti dalle singole amministrazioni

Il cittadino deve fare la richiesta, che può essere formulata verbalmente o per iscritto, e deve indicare gli estremi del documento che vuole consultare o avere in copia (ovvero gli elementi che consentano di individuarlo); provare la propria identità e gli eventuali poteri rappresentativi; spiegare e, se necessario, dimostrare quale sia l'interesse personale e concreto collegato alla sua richiesta.

Se l'amministrazione non può accogliere immediatamente la domanda di accesso formulata verbalmente, invita l'interessato a presentare richiesta scritta.

Il procedimento deve concludersi nel termine di trenta giorni a decorrere dalla presentazione della richiesta all'ufficio competente. In caso di domanda irregolare o incompleta l'amministrazione è tenuta, entro dieci giorni, a darne comunicazione al richiedente. In questo caso il termine del procedimento ricomincia a decorrere dalla presentazione della richiesta perfezionata.

Nel caso in cui la risposta alla domanda di accesso venga fornita a mezzo servizio postale, i termini di cui sopra si intendono rispettati se il Comune provvede a spedire la risposta entro il trentesimo giorno dal ricevimento della domanda.

L'amministrazione può decidere di rifiutare, limitare o rinviare temporaneamente l'accesso, specificandone le ragioni nella risposta.

Se, invece, l’Amministrazione non risponde entro il termine di trenta giorni dalla presentazione della richiesta, questa si intende rifiutata.

Contro le decisioni (o la mancata risposta) dell'amministrazione, il cittadino può ricorrere al tribunale amministrativo regionale entro trenta giorni, ovvero chiedere, entro lo stesso termine e nei confronti degli atti delle amministrazioni comunali, provinciali e regionali, al difensore civico Regionale. 

Chi contattare

Personale da contattare: Rastelli Maristella

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si
30 giorni

Costi per l'utenza

L’esame dei documenti è gratuito, il corrispettivo da richiedere a titolo di rimborso spese per il rilascio di copie di documenti è determinato ed aggiornato con delibera della Giunta mentre, la riproduzione di copie dei documenti amministrativi, anche in forma cartografica, in possesso del Comune avviene subordinatamente al rimborso dei costi di riproduzione e salve le disposizioni di bollo. Su richiesta dell’interessato le copie potranno essere autenticate.

Le copie dei dati informatizzati possono essere rilasciate su appositi supporti forniti dal Comune ovvero mediante collegamento in rete, ove esistente.

I Consiglieri Comunali e gli Enti Pubblici hanno diritto di ottenere gratuitamente e per finalità connesse all’esercizio del mandato copia dei provvedimenti adottati dal Comune.

L’invio di copie di atti o documenti a mezzo posta o altro mezzo equivalente si effettua ad avvenuto ricevimento del pagamento del rimborso dei costi di riproduzione e spedizione dovuti dal richiedente.

Il costo di riproduzione ammonta a € 0,10 per facciata.

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: 31.12.2015
Contenuto inserito il 25-09-2013 aggiornato al 30-01-2017
Questa è una sezione di snodo che non pubblica alcun contenuto. Prosegui la navigazione accedendo, se disponibili, ad una delle voci del menu di navigazione della pagina.
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Corso Garibaldi, 109 - 64021 Giulianova (TE)
PEC protocollogenerale@comunedigiulianova.it
Centralino +39.085.80211
P. IVA 00114930670
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it